“Fuori le mura”: un progetto che parte da dentro

“Fuori le mura” è un progetto che ha l’obiettivo di portare il lavoro dei detenuti “fuori le mura”, fino a noi, e richiamare la nostra attenzione e solidarietà. È una storia che racconta di riscatto e libertà ritrovata. Ad oggi, in tutta Italia, sono tante le cooperative che gestiscono progetti di inserimento lavorativo di detenuti in vari istituti penitenziari: Siracusa, Secondigliano, Pozzuoli, Bari. Esse hanno scelto di unirsi e dare più voce al lavoro e all’impegno di uomini e donne per cui “il lavoro rende davvero liberi”. La mission del progetto diventa quindi la promozione di tutti i prodotti che i detenuti realizzano all’interno dei laboratori negli istituti penitenziari: dolci siciliani come le famose paste di mandorla, taralli pugliesi, erbe aromatiche, spezie, prodotti freschi quali ortaggi, verdure e frutta, tè, tisane, infusi e caffè. Prodotti biologici, a filiera corta, provenienti dal commercio equo e solidale, che valorizzano tradizione e territorio.

IL PROGETTO E’ SOSTENUTO CON I FONDI OTTO PER MILLE DALLA CHIESA VALDESE.

COSA PROPONIAMO

Ci sono l’impegno, la dedizione, il sudore e la voglia di riscatto di tanti detenuti all’interno della bottega “Fuori le mura”. Uno spazio espositivo, nato a Scampia, grazie al quale sarà possibile valorizzare i prodotti realizzati nell’ambito dei diversi progetti in atto negli istituti penitenziari.

Le nostre adesioni:

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello